venerdì 20 aprile 2007

Con quali parole cominciano i 5 romanzi della tua vita?

Sono stato invitato da Tisbe a partecipare ad un giochino in voga tra i blogger. Accetto molto volentieri l'invito e trascrivo l'incipit dei cinque romanzi della mia vita.
  • Primo Levi, Se questo è un uomo - Ero stato catturato dalla milizia fascista il 13 dicembre 1943. Avevo ventiquattro anni, poco senno, nessuna esperienza, e una decisa propensione, favorita dal regime di segregazione a cui da quattro anni le leggi razziali mi avevano ridotto, a vivere in un mio mondo scarsamente reale, popolato da civili fantasmi cartesiani, da sincere amicizie maschili e da amicizie femminili esangui.
  • Elio Vittorini, Conversazione in Sicilia - Io ero, quell'inverno, in preda ad astratti furori. Non dirò quali, non di questo mi son messo a raccontare. Ma bisogna dica ch'erano astratti, non eroici, non vivi; furori, in qualche modo, per il genere umano perduto. Da molto tempo questo, ed ero col capo chino. Vedevo manifesti di giornali squillanti e chinavo il capo; vedevo amici, per un'ora, due ore, e stavo con loro senza dire una parola, chinavo il capo; e avevo una ragazza o moglie che mi aspettava ma neanche con lei dicevo una parola, anche con lei chinavo il capo. Pioveva intanto e passavano i giorni, i mesi, e io avevo le scarpe rotte, l'acqua che mi entrava nelle scarpe, e non vi era più altro che questo: pioggia, massacri sui manifesti dei giornali, e acqua nelle mie scarpe rotte, muti amici, la vita in me come un sordo sogno, e non speranza, quiete. Questo era il terribile: la quiete nella non speranza.
  • Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal - Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal. E me ne approfittavo. Ogni qual volta qualcuno de' miei amici o conoscenti dimostrava d'aver perduto il senno fino al punto di venire da me per qualche consiglio o suggerimento, mi stringevo nelle spalle, socchiudevo gli occhi e gli rispondevo:

    - Io mi chiamo Mattia Pascal.
    - Grazie, caro. Questo lo so.
    - E ti par poco?
  • Italo Svevo, La coscienza di Zeno - Io sono il dottore di cui in questa novella si parla talvolta con parole poco lusinghiere. Chi di psico-analisi s'intende, sa dove piazzare l'antipatia che il paziente mi dedica.
    Di psico-analisi non parlerò perché qui entro se ne parla già a sufficienza. Debbo scusarmi di aver indotto il mio paziente a scrivere la sua autobiografia; gli studiosi di psico-analisi arriccerranno il naso a tanta novità. Ma egli era vecchio ed io sperai che in tale rievocazione il suo passato si rinverdisse, che l'autobiografia fosse un buon preludio alla psico-analisi. Oggi ancora la mia idea mi pare buona perché mi ha dato dei risultati insperati, che sarebbero stati maggiori se il malato sul piú bello non si fosse sottratto alla cura truffandomi del frutto della mia lunga paziente analisi di queste memorie.
    Le pubblico per vendetta e spero gli dispiaccia. Sappia però ch'io sono pronto di dividere con lui i lauti onorarii che ricaverò da questa pubblicazione a patto egli riprenda la cura. Sembrava tanto curioso di se stesso! Se sapesse quante sorprese potrebbero risultargli dal commento delle tante verità e bugie ch'egli ha qui accumulate!...
Dottor S.
  • Umberto Eco, Il nome della rosa - In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio. Questo era in principio presso Dio e compito del monaco fedele sarebbe ripetere ogni giorno con salmodiante umiltà l'unico immodificabile evento di cui si possa asserire l'incontrovertibile verità.

E adesso la parte più difficile: devo invitare cinque persone a partecipare a questo gioco.

Invito: Chit, Mammamatta, Gidibao, Lameduck e Sid ...potete anche rifiutare, non mi offendo! Smileys

9 commenti:

# - 20/04/07, 21:49

chit ha detto...

Ciao Giuseppe,
premetto che non sono un gran lettore ma... se mi fermo un momento sono sicuro che una dozzina li tiro fuori e tra questi posterò volentieri i miei cinque.
Or il chit ci pensa, recupera i libri, accetta la sfida e domani rilancia ;)
Buona serata e grazie della nomination :P

# - 20/04/07, 22:06

Lameduck ha detto...

Grazie della nomination. Se riesco a recuperare i libri che ho in mente (sono sparsi in vari luoghi) posterò presto i miei. Ciao!

# - 21/04/07, 16:55

gidibao ha detto...

sto preparando l'articolo.... ;-)

grazie Giuseppe per l'invito


gianni (aka gidibao)

# - 21/04/07, 19:34

Gianfranca ha detto...

Ciao, Giuseppe :-)

Ma ti pareva che non mi incastrassi...:-)))...Devo pensarci, trovare i libri...senza fretta, ma lo farò. Promesso!

E come potrei trovare un'altra agenzia "ansia" (:-)))))? Però è un periodo di "vogliadifarnullaerigettodelpc" :-(...Ogni tanto mi capita...

Divshare va bene...ohoh...mi sono accorta ora che il gattino è sparito (ieri non so, ma giovedì c'era...); tu lo vedi?

Ciao e buona domenica!

# - 21/04/07, 19:40

Gianfranca ha detto...

Non vedo nemmeno la tua favicon, quindi dipende dal mio browser.
Hola!

# - 21/04/07, 23:09

gidibao ha detto...

l'articolo è online ;-)

cinque incipit

# - 22/04/07, 07:44

Giuseppe T. ha detto...

@Chit, allora ci conto ;-)

@Lameduck, ho avuto lo stesso problema per due dei libri da me elencati, credo che questo giochino sia utile anche per questo ;-))

@Gidibao, grazie di avere accettato l'invito :-) ...arrivo! ;-)

@Gianfranca, nessuna fretta, aspetto ;-)

Per il gatto vedrò di darti una mano a trovarlo ;-)) ...cmq sembra che sia il link alla favicon .gif il tuo problema, prova a toglierlo. Inoltre il fatto che non vedi la mia favicon dovrebbe dipendere dalla cache del tuo browser, svuotala.

# - 23/04/07, 14:06

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Io ero una delle poche cose in principio. Io sono il dottore; ero stato catturato.
prof.Spalmalacqua

# - 24/04/07, 09:48

Giuseppe T. ha detto...

@Prof.Spalmalacqua, ma hai cambiato le regole del gioco?! :-)

Ciao e grazie della visita :-)


Ti è piaciuto questo post? Allora cosa aspetti, iscriviti al feed RSS
Scopri cosa sono i feed RSS e migliora il tuo modo di navigare.

Posta un commento